Cerca
  • ManuOrli

Ravioli a cuore con gamberi, burrata e pesto di pistacchi




PRESENTAZIONE:


Come primo piatto nel Menù di San Valentino ho scelto di fare questi ravioli di pesce, per la precisione di gamberi e burrata e come condimento ho optato per un pesto di pistacchi semplice e veloce, che risalta al meglio il gusto dei gamberi.

Sembra un piatto complicato ma in realtà non lo è per niente, se avete già praticità sulla preparazione della pasta fresca allora siete a metà strada.

Ovviamente per il menù di San Valentino anche per il primo non poteva mancare la presenza dei cuoricini, infatti i ravioli sono a forma di cuore, che è anche una cosa carina e diversa da portare a tavola!

Potete giocare molto sugli ingredienti, se non vi piacciono i gamberi potete usare anche del pesce diverso, come i filetti di merluzzo, o salmone, insomma quello che più preferite. Sicuramente portando a tavola un piatto così buono e particolare stupirete chiunque avrete come ospite, ve lo garantisco!



INGREDIENTI

INGREDIENTI PER LA PASTA FRESCA DEI RAVIOLI 2 PERSONE


  • 190 gr di farina 00

  • 2 uova

  • q.b. sale


INGREDIENTI PER IL RIPIENO DEI RAVIOLI


  • 180 gr di gamberi

  • 200 gr di stracciatella

INGREDIENTI PER IL CONDIMENTO DEI RAVIOLI



  • 80 gr di pistacchi

  • 5/7 foglioline di basilico

  • 20 gr di parmigiano

  • 30 gr circa di olio extravergine




PREPARAZIONE:

Istruzioni per preparare i ravioli a forma di cuore con gamberi, burrata e pesto di pistacchi:


Per preparare i ravioli di gamberi, burrata e pesto di pistacchi 1 create un solco al centro della farina 2 e rompete le uova al suo interno, 3 aggiungete il sale



4 e iniziate a sbattere le uova con una forchetta 5 incorporando la farina man mano. Quando l'impasto diventa più solido iniziate a lavorarlo con le mani 6 e successivamente trasferitevi sul piano di lavoro e impastate per circa 10 minuti



7 fino ad ottenere un impasto morbido, compatto e liscio. Quando avete ottenuto un buon impasto copritelo bene con la pellicola trasparente e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per circa mezz'ora. 8 Adesso preparate il pesto di pistacchi: in un mixer aggiungete i pistacchi sgusciati (se riuscite a trovare quelli non salati è meglio), le foglie di basilico,

9 il parmigiano grattugiato, l'olio extravergine e io ho aggiunto anche un po' di acqua per renderlo più cremoso.


10 Tritate bene il tutto e otterrete un pesto di pistacchi buonissimo, a me piace un po' grossolano quindi più corposo, se invece a voi piace più liscio tritatelo anche con un frullatore ad immersione. Tenetelo da parte. 11 Adesso occupatevi del ripieno dei ravioli: Sgusciate e pulite i gamberi tenendo da parte le teste. 12 Cucinate leggermente i gamberi, questo passaggio servirà a creare un bagnetto dove dopo tufferete i ravioli cotti. Quindi in una pentola aggiungete un filo d'olio e uno spicchio d'aglio, lasciate soffriggere.



13 Unite le teste dei gamberi che avevate tenuto da parte, e lasciate cuocere per un paio di minuti. 14 Aggiungete anche i gamberi 15 e sfumate con un goccio di vino bianco.



16 Dopo circa 5 minuti che il vino è evaporato, togliete le teste dei gamberi e lasciate cuocere ancora i gamberi per un paio di minuti. Togliete i gamberi dal fuoco e tenere il sughetto che si è creato da parte. 17 Trasferiti i gamberi in un tagliere insieme a qualche foglia di prezzemolo e tritate grossolanamente con un coltello. 18 Una volta tritati i gamberi aggiungete la stracciatella, il sale e il pepe.



19 Amalgamante il tutto creando un composto cremoso. 20 Riprendete la pasta fresca all'uovo e prelevatene un pezzetto, coprendo quella che non state utilizzando, con la pellicola in modo che non si secchi. 21 Stendete con le mani il pezzo di pasta



22 e passatelo nella macchina per la pasta fresca, procedendo dalla misura più grande fino ad arrivare alla penultima. Per chi non avesse la macchina in casa, può benissimo usare il matterello. Una volta stesa la pasta riponetela sempre su un piano infarinato in modo che non si attacchi. Fate così fino a quando non avrete finito tutta la pasta. 23 Aiutandovi con la formina a cuore che userete, riponete un po' d'impasto sulla pasta stesa. Io ho messo prima il ripieno dentro una sacca poche, ma se non ce l'avete non è essenziale, potete usare anche un cucchiaino. 24 Spennellate con dell'acqua i bordi della pasta,



25 e adagiate sul ripieno un pezzo di pasta stesa. Con le dite cercate di far aderire bene la pasta in modo da far fuoriuscire l'aria da dentro e non rischiare che poi in cottura si aprano i ravioli. 26 Con la formina a cuore create i ravioli. 27 Togliete la pasta in eccesso, mi raccomando usatela nuovamente per fare altri ravioli, non buttatela.



28 Con una forchetta serrate bene i bordi dei ravioli. 29 Cuoceteli in acqua bollente salata fino a quando non vengono a galla, una volta che vengono su sono cotti. 30 Quando li scolate metteteli nella padella in cui avete cotto i gamberi, unite il pesto di pistacchi in modo che si mischi con il sughetto rilasciato dai gamberi e venga fuori una crema!



Ed ecco pronti i vostri ravioli a forma di cuore con gamberi, burrata e pesto di pistacchi. Assaggiateli e vedrete che goduria!




CONSIGLI

Per il ripieno dei ravioli potete davvero sbizzarrirvi, mettete il pesce che più vi piace! Se invece il pesto di pistacchi vi piace più cremoso potete aggiungere un po di panna, oppure ancora meglio poco poco latte cos' da formare un crema. Riguardo alla forma dei ravioli io ho usato il cuore in occasione di San Valentino, ma andranno benissimo anche normali. Inoltre potete usare la misura della formina che più preferite, quindi se li volete un po' più piccoli fate pure.


CONSERVAZIONE

Una volta cotti i ravioli vanno consumati ancora caldi. Se invece volete prepari prima vi consiglio di farcirli, infarinarli per bene e tenerli crudi senza cottura così che saranno ancora ottimi. Potete anche congelarli da crudi.

228 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti